Nessuno!

887ccae46cf5f634fa8c27ad5e38ec1d
Avessi sentito uno, uno solo di questi fenomeni dire: “forse è il caso di cambiare tutto! Il nostro modo di vivere, come consumiamo, mangiamo, usiamo…amiamo.
Niente, nessuno!
 

Continua a leggere

parallelismo

Schermata 2020-05-12 alle 08.13.21.jpgLeggevo un libro e in un capitolo si parlava di Ilse Koch, uno dei mostri più spaventosi partoriti dall’umanità durante l’olocausto.
Nota come “The Bitch of Buchenwald” o la “strega (o cagna) di Buchenwald” per il sadismo e la crudeltà perpetrate contro i prigionieri, selezionava i tatuati per poi farli uccidere e scuoiarne la pelle. Ci faceva dei paralumi, si, dei paralumi.
Ho sempre pensato che nulla è comparabile al Nazismo per premeditazione, organizzazione e malvagità.
Fino ad oggi.

Continua a leggere

10 maggio

Schermata 2020-05-09 alle 20.34.30.jpg

Non ne parlo mai, almeno qui.
Oggi però è il dieci maggio e per me significa da sempre una sola cosa.
Significa azzurro e per me significa vita.
La mia.
Oggi quell’azzurro, a parole, lo voglio dedicare a tutti quelli che me lo hanno descritto, raccontato, fatto vedere, a quelli che mi hanno insegnato a capirlo, che senza volerlo me ne hanno fatto osservare le sfumature, a quelli che lo hanno domato, riempendolo di rumore e di polvere, e magari anche sofferto. E’ l’azzurro che mi ha portato qui e che mi ha regalato il mondo che altri non potranno mai vedere. Continua a leggere

il piccione

96003462_2898523356932737_3631203976126398464_o.jpgNon voglio avere nulla a che fare con i piccioni.
Li sto cancellando tutti.
Si, i piccioni.
C’è un detto che dice: “Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”

Continua a leggere

cosa ho imparato

95809526_2892860377499035_817278318754660352_o.jpgCosa ho imparato da questa quarantena?

Che non eravamo pronti e che nessuno lo era,
che siamo stati i secondi e poi siamo diventati primi!
Che poi ci hanno fregato il primato
che però non siamo peggiori di altri, anzi, e che nonostante i geni del male che abbiamo fra noi, anche gli altri fanno e hanno fatto gli stessi errori.

Continua a leggere

il pollice

E’ lunga. E’ cattiva, da fastidio e oltraggia.
Però magari potrebbe far pensare.
Si chiama: “il pollice”.

Dicono che il pollice opponibile sia segno di evoluzione e quindi di intelligenza e civiltà. Si dice inoltre che la razza umana sia l’unica a possederlo, perchè l’evoluzione ci ha permesso di utilizzare questa arma per usare utensili, afferrarli, produrre cose nuove, evolvere.
Ecco. Continua a leggere

smettere di scoprire

94573877_2866561186795621_8079601509827870720_o.jpgAndavamo al mare due anni fa.
Ci sentivamo fortunati, a godere del sole tiepido e rinfrescati dallo scorrere dei granelli di sabbia candida fra i piedi. Camminavano lungo la riva, osservando uccelli bizzarri e bambini incerti dietro ad un pallone. Continua a leggere