broccoli scaduti

67387489_2319342451517500_8979587743218663424_o

Ventottomila ragazzi se ne vanno ogni anno.
Sono nostri figli.
Però ci preoccupiamo di quelli che entrano.

Nel mentre, ieri hanno arrestato 17 persone fra esponenti Pd e FdI in Calabria. E questi ci vengono a fare la morale. Questi con le moto d’acqua, quelli che rivogliono la gioconda e quegli altri che vanno a vedere se l’assassino del carabiniere stà bene in carcere. Miserabili, e sono tutti uguali.Chiamatemi pure benaltrista ma inutile chiosare di migranti, di moto d’acqua, di Bibbiano, di Mosca e di tutte quelle altre stronztae che accendono livore, solo per non farci capire ciò che ci interessa.  Continua a leggere

​i minimi termini

hqdefaultUn merito questa congiuntura astrale ce l’ha. Ho capito la riduzione ai minimi termini. Si, dopo tanti anni, dopo che a scuola ero un faciòlo (lo sono ancora in verità) e mi presi matematica con 5 e mezzo, che ancora me lo rinfacciano, dopo tutti questi anni ci sono voluti i rappresentanti politici, tutti eh, nessuno escluso, e Mark Zuckenberg a farmi capire la riduzione nei minimi termini. Mi spiego meglio. Ho capito che oggi, di fronte ad un qualsiasi argomento e con tutti questi Torquemada, a questi paladini da strapazzo e agli zombie del pensiero, se tu sei in mezzo e provi a dire la tua, in qualche modo, a dire, che ne so: “ma scusate, no vabbè, aspettate un attimo,.. potrebbe essere che…” un nanosecondo dopo arriverà un idraulico di Parma, un metronotte di Sulmona, un commerciante di Ittiri o una ninfetta di Cefalù a classificarti.  Anzi a “blastarti”. Che pure il termine suona male.  Continua a leggere

E’ diventata…

40051781_1803997376385346_2831320725892104192_oL’Italia sembra diventata il posto dove s’invocano regole solo per gli altri, dove si dice “echeccazzo un ‘attimo!” mentre si parcheggia nel posto di un disabile, dove c’è uno che ha sempre più fretta o uno che ha più diritti e meno doveri degli altri.
E’ il posto dove se posso mi sottraggo, dove di norma ritratto o dileggio, dove se conosco ottengo e dove se avanza prendo. Continua a leggere

Quello che serve davvero…

Schermata 2017-06-18 alle 18.11.49L’avevo scritto tempo fa.
Mio padre, mi ha educato con la convinzione che, per questa Nazione, valesse la pena fare qualsiasi cosa, mi ha insegnato a credere all’onestà ed alla saggezza, al coraggio ed alla fedeltà. Mi ha assicurato che chi comandava non mentiva, non imbrogliava, non rubava e non abbandonava i propri concittadini.
Ho sempre creduto che i veri leader fossero così.

Continua a leggere

Democrazia e nuovi tool

13958134_1035503389901419_8916858376982881214_oLo so è lunghissimo. Ma ne vale la pena specie con questo titolo:
Democrazia e nuovi strumenti (tanto i vecchi non servono più).

Alò! si parte..Dunque, democrazia?
Allora, (si lo so, non si comincia mai con “allora” ma proprio perché siamo in democrazia, facciamo come ci pare) provo a fare un riassunto di come vanno le cose oggi.

Dicono che la democrazia sia un sistema basato sul governo del popolo.
Prima imprecisione: questo sistema, creato e modificato nel tempo, permette al popolo, o a parte di esso, di delegare ad altri. Questi altri devono decidere per il popolo, una sorta di delega.  Continua a leggere

perché non funzionerà

13906742_1030988203686271_5066535035902402943_n_SnapseedSul Messaggero di oggi, c’è la storia dei vari tentativi di chiusura del centro di Viterbo alle auto. Da Settembre ci sarà l’attuazione del nuovo piano.
Hanno fallito tutti.

E falliranno anche questi. Continua a leggere

la scala pè la dimograzzia

175_accettura_sud_italia-1-di-1

I soliti due vecchietti. E’ sempre più caldo e, al bar o alla panchina della piazzetta, si ritrovano per discutere di quello che vedono, di quello che vivono, di quello che sono.
Questa volta salgono, pian piano, sulle scale ripide di un concetto che definiamo assodato…

– Ma hà visto c’hanno fatto l’altro ggiorno mal consijio communale?

– Ahò e famm’arrivà, ‘orcanculata, manco so rrivato gà rompi li cujoni! Continua a leggere