il gonfalone.. e i pensieri che suscita.

una vista da dietro l'altare.

una vista da dietro l’altare.

Chiesa di San Giovanni Battista (o del Gonfalone). Un esempio del barocco “viterbese” e l’aggettivo  virgolettato sta a significare che usarono, durante la costruzione e le decorazioni, solo artisti locali. Anche questa chiesa, è curata, pulita, coccolata e vezzeggiata da volontari (fra i quali alcuni facchini di Santa Rosa). Giovedì ad esempio, faranno all’interno, le pulizie straordinarie, tutte a spese loro, passeranno un po’ di cera sui pavimenti, toglieranno le ragnatele.. ecc. Nella stessa area poi, basta fare 200 metri, si può visitare il chiosco longobardo di Santa Maria Nuova, dove la pulizia e la cura del sito è a carico di un anziano signore che lo fa di sua spontanea volontà insieme alla moglie.

Ho ripetuto più volte che a Viterbo abbiamo il mare in tasca ma non sappiamo, vogliamo, possiamo sfruttarlo.  Senza entrare troppo nel merito, a mio personale parere è che siamo in mano a saltimbanchi generati dal sistema, persone che si autoreplicano o che vengono manipolate e modificate dal “sistema” italia.

Continua a leggere