la settimana dal terzo piano..

google earth ha aggiornato la situazione al giglio

google earth ha aggiornato la situazione al giglio

Un’ altra settimana è passata e quella scorsa è stata ricca di avvenimenti soprattutto se vista dal terzo piano, da quel rifugio protetto dall’altezza e non troppo alto per non vedere i dettagli.  Dal grande al piccolo: in Siria si continua a morire, gli ispettori dicono che le armi chimiche sono state usate ma un esercito di bimbiminkia ha surclassato tutto bloccando i server di apple un nanosecondo dopo la release ufficiale di iOS7.  Nel frattempo hanno ruotato la Concordia (qui potete vedere un timelapse che documenta l’operazione) hanno usato 500 persone per risollevarla quando ne bastò solo una per affondarla.

Continua a leggere

condannato…

dal sito del milan

dal sito del milan

Che paese è questo? politica in fila a seguire le vicende di un imputato di frode fiscale, e che frode.

Ma chi si preoccupa nel frattempo dell’ITALIA? e chi degli italiani con figli, madri, mogli? e chi di quelli che non riescono più a sopravvivere? e chi di tutti quelli che non sanno come uscire dalla crisi, una cosa che non hanno creato loro?
Beh… nel frattempo abbiamo creato un altro evento.
In italia è la prima volta che un imputato, contemporaneamente uomo di Stato, poi condannato in via definitiva ha la possibilità di fare un comizio in contemporanea su Rai Uno (per cui pago il canone) e rete quattro e LA 7 e di attaccare la Magistratura, organo dello Stato.

Io non vi trovo logica a prescindere.

E’ come se il signor Mario Rossi, accusato di furto, di frode, di un qualsiasi altro reato che preveda 4 anni di carcere abbia la possibilità di dire ciò che voglia alla tv, dicendo che chi lo ha giudicato è un irresponsabile,  senza contraddittorio, anzi, quando il contraddittorio è già avvenuto in tutte le sedi di giudizio previste,

Ah dimenticavo.. la crisi adesso è in secondo piano, anche re Giorgio, esempio dell’incapacità della politica italica di fare qualcosa, iniseme ai compagni di merende del pdl annunciano che la priorità è la riforma della giustizia.. (erano gli stessi che prima volevano fare il processo breve e poi, sempre a causa del loro mario rossi indagato il 4° grado di giudizio..).

Legge elettorale, riforme, evasione fiscale e tutte quelle cose che servirebbero per il NOSTRO futuro adesso sono dipendenti dal RICATTO di un miliardario pregiudicato, in una organizzazione che lo stesso signore (ma poi questa carica gli si addice?) ha giurato solennemente di proteggere e rispettare…

ed ero di destra..

colpo di stasi e Napolitano Bis

Fuori dal Parlamento, oggi alle 13

Fuori dal Parlamento, oggi alle 13

Roma alle 7 del mattino di un sabato qualsiasi è magnifica. La metropolitana inizia ad arrancare sotto il peso di fiumi di presone ma oggi non è un sabato qualsiasi. Oggi ci sono altre votazioni per le elezioni del Presidente della Repubblica. La città eterna è piena di gente, complice il Papa, complice la temperatura mite. Mi affaccio a piazza Colonna. Incontro Annarella, l’anziana rivoluzionaria, famosa per la sua intolleranza contro la classe politica, si ferma con i turisti, parla con dei poliziotti, si muove con una stampella e mi fermo con lei, per fare due chiacchere. Ha una carica incredibile. Le chiedo di salutarmi che le faccio una foto e mimo un saluto a mano aperta e lei mi rimprovera subito dicendomi che lei saluta col pugno chiuso.. “ahò io sò rossa sà..”

Mi sposto verso Montecitorio. Lo spettacolo è rivoltante. Pieno di Polizia e Carabinieri, mentre a fontana di Trevi poco prima, c’erano indiani ogni 10 metri che spiattellavano pallette viscide, centurioni finti e ogni genere di porcheria da borseggio e neanche un vigile. La folla fuori che grida slogan a favore di Rodotà. Ad un certo punto arrivano anche due classi di un liceo, accompagnate dai rispettivi professori che gridano “Rodotà! Rodotà!”. Sono le 13 circa.  Ci sono giornalisti e una serie di deputati che solo a guardarli fanno venire il voltastomaco per come si atteggiano e come gesticolano, c’è quel cretino che si piazza dietro ogni intervista TV, facendo finta di scrivere, lui può essere al di là delle transenne. Io, che pago questi signori “ingruvattati”, non posso neanche vedere cosa c’è nella piazza perchè i poliziotti mi limitano l’accesso, neanche per mero turismo. Forse è meglio non vedere.  Sono le ore che anticipano il più grande fallimento di una intera classe politica e, ahimè, di un popolo. Politici che trovano un nonno come unica ancora di salvezza. Napolitano verrà rieletto poco dopo con 738 voti, dopo che il suicidio politico di  un intero gruppo dirigente ha dimostrato al paese che 100 persone non riescono a mettersi d’accordo su un nome “super partes”. Abbiamo speso 390 milioni di Euro per fare delle elezioni. Prima avevamo Napolitano ed un governo tecnico. Adesso, alla faccia del cambiamento, abbiamo Napolitano di nuovo e un governo di larghe intese.. che cambia?

Abbiamo perso tutti, prendendo un anziano signore come unica soluzione.  Il popolo ha votato una nuova classe politica. Questa nuova classe politica doveva gestire un cambiamento epocale di fronte al malcontento generale ed al malcostume della Casta. Da 50 giorni siamo senza governo. Da 3 giorni non si trovava un nome che potesse essere il Presidente della Repubblica, un nuovo Presidente. Non ci si può credere. Non sono in grado di cambiare. Si autoreplicano, il sistema è autoreferenziante. Non cambierà nulla. Siamo in mano loro, a prescindere da Napolitano, che rispetto, non posso credere che per 7 anni ci troveremo questo Presidente perchè un manipolo di partiti inciuciano per le proprie poltrone.

Manigoldi. Siete dei falliti, siamo tutti dei falliti.

Oggi sotto quel palazzo, c’era gente comune, mamme, genitori, nonni, padri di famiglia. Gente che aveva gli occhi rossi, che stava li da ore, gente che ha la passione e l’amore per questo cazzo di posto fatto di monti, mare e storia, al contrario di quelli che sono dentro il palazzo, sempre più lontani dalla realtà e dalla gente. Tutti si aspettavano qualcosa e maledizione, non è successo nulla! ANCORA UNA VOLTA.. NON E’ SUCCESSO NULLA!!