da guardare…

Questo video è incredibile. E’ la vita come non l’avete mi vista, da dove tutto è partito. Le immagini sono magnifiche e l’alta definizione è stata ottenuta, vista la tecnica in macro, con minimo 3 scatti per ogni singolo frame, proprio per aumentare la profondità di campo. Sono 150mila foto montate con un time-lapse incredibile che vi auguro di poter vedere in tutta la sua magnificenza.

peek a boo!

peek a boo! by bruno
peek a boo! a photo by bruno on Flickr.

Alla ricerca del micromondo.. Un insetto dalla corazzatura verde esce dal cuore di una rosa gialla.
Con la camera al seguito, ci sono sempre delle sorprese nell’osservare il piccolo intorno a noi. La macrofotografia, cosa difficilissima e per dei sofisti della tecnica, ti avvicina all’infinitamente piccolo con dei particolari che ad occhio nudo non percepisci. Sono molto attratto da questa esplorazione nel piccolo, fatta di luce e colori, di mostri dalle forme aliene, di fiori e di insetti comuni che rappresentano la quotidianità che non notiamo ma che, se osservati a dovere, aprono la visione su un mondo parallelo fatto di dettagli straordinari.
La limitazione tecnica è evidente e non può chiaramente competere con gli specialisti del settore ma a me piace ugualmente, solo per la possibilità che possiedo di commutare, randomicamente, lo sfondo del mio computer con le immagini che vede il mio fedelissimo 100 mm. Chi desidera può chiaramente scaricare la fotografia in risoluzione originale 1920×1200 (su flikr, basta cliccare con il tasto destro).

celery

celery by bruno
celery a photo by bruno on Flickr.

una pianta di sedano, in campagna, il primo vero sole dopo tanta pioggia e nel microcosmo tutto si muove.. mi sono regalato uno sfondo per il mio laptop. chi desidera può chiaramente scaricare la fotografia in risoluzione originale 1920×1200 (su flikr, basta cliccare con il tasto destro)

self portrait x 5

self portrait x 5 by bruno
self portrait x 5 a photo by bruno on Flickr.

utilizzando DSLR Assistant per mac osx, che permette di scattare con la Canon collegata al computer via USB, direttamente dalla tastiera..
Utilizzata Canon 5d Mk II con un obiettivo EF 100 mm F2.8 Macro

fiori… per evitare di vomitare

ho provato a rimanere tranquillo oggi.. ci sono un sacco di cose che mi fanno “inquietare”. prima fra tutte la situazione di questo paese. non pensavo si potesse raggiungere così rapidamente l’abisso.un paese che non conosce più la parola rispetto, che non conosce più la parola dignità. penso a quei due carabinieri uno dei quali in fin di vita, attaccati alle spalle da 4 furie che definiamo ragazzi, che fino a quel momento erano ragazzi normali (se normali possono essere dei ragazzi che si torturano di fronte ad una cassa che spara oltre 150 decibel). diranno che erano ragazzi modello. so solo che non vorrei essere nei panni dei loro genitori. perchè loro, al contrario dei loro figli, proveniendo da una generazione precedente, sono coscienti di cosa hanno fatto. non sono delle macchine che consumano eccessi, non sono menti devastate dall’apparire, non sono gli esempi del peggio di noi. negli stati uniti se uno tocca un poliziotto è un uomo finito. qui 4 ragazzi si possono far beffe di due tutori della legge armati. forse il nostro livello di civiltà si vede da queste cose. inizio a pensare che d’altronde è ciò che ci meritiamo, un paese intero diviso da un muro di comunicazione dove non esistono avversari ma solo nemici, dove il presidente del consiglio pensa di essere a zelig, dove chi ha il potere lotterebbe fino alla morte pur di continuare ad averlo e dove si buttano 300 milioni di euro per una tornata elettorale che definire ridicola è un eufemismo.

sono tornato a casa.

dopo aver perso un pezzo di cerchione dell’auto per una buca sulla strada martoriata dalla pioggia “eccezionalmente” caduta durante l’ultimo inverno, dopo aver visto giardini nei quali non porterei a passeggiare nemmeno un “comunista” (termine attualissimo e molto in voga), dopo aver superato un incrocio che da 10 anni è a semafori lampeggianti (ce ne sono una decina fra porta fiorentina e viale trieste) perchè nessuno è in grado di definire una regola, ho preso l’unica cosa che fa il suo lavoro senza fare domande sciocche, anche se sbaglio.

mi sono messo a giocare con la grazia ed i colori di una orchidea. ma poi ho pensato che ero troppo incazzato.. ed è venuta in bianco e nero.

clicca sull'immagine per scaricare

Pinky wallpaper

wall1 by bruno
wall1 a photo by bruno on Flickr.

Vi serve un wallpaper? Ogni tanto mi stanco di avere sullo sfondo del monitor la solita immagine e allora mi prendo delle mie foto e me le riduco alle dimensioni dello schermo. Questa foto è stata fatta con una lente macro ed è stata croppata seguendo la regola dei terzi. per scaricarla alla dimensione originale cliccare sulla lente sul vertice in alto a destra dell’immagine e poi cliccare “tutte le dimensioni”. Enjoy!

Se poi un wallpaper non vi piace e volete stupire qualcuno con uno screensaver come wallpaper, per Mac OSx dovete cercare un programmino che si chiama Screeni. Basta clikkare sul link che è nascosto sulla parola Screeni e, dalla pagina che appare, andare in basso a destra sulla barra del simulacro di dock. Quelli che possiedono un pc, quando lo faccio partire mi guardano come la mucca che guarda il treno..

>fly

>
fly
Inserito originariamente da
bruno

una foto presa per caso, avvicinandomi con lentezza su un fiore. giusto il tempo di scattare con un 100 mm macro. per poi rivedere sul video le cose che ad occhio nudo non si riescono a vedere..