i vecchietti e l’economia

ioI soliti due, stavolta il discorso verte sul concetto di denaro, sull’economia e sulla Brexit. Non ne sanno nulla, non la capiscono ma l’idea di fondo che ne esce è uno concetto primitivo di “ricchezza”. Forse l’unica cosa che dovrebbe e potrebbe riportarci a galla.

Eccoli che si incontrano, al solito posto, shhh… ascoltiamo.

–       Eccote và!

–       Zitto và, so tornato ier’assera da Roma, pensavòmo che c’era meno traffico ‘nvece è pieno dè magnapriscutte da gnì parte. Le maghine fijo mio, ma come cazzo se fa a vive llà pè dddì llì? Ce vònno li straccali pè li cujoni..

–       Ah no lo so, ennò che m’hae aricurdato!!! Che li chiamavòmo magnaprosciutte a li romani.  Ma mò so ‘l posto ‘ndo campano li magnauffo! Sò più le maghine del governo che quelle de li cristiani!

–       E comunque pure qui toccarà ammanzisse, se mòvono cò la maghina pure pè annà al barre, l’altro ggiorno pè annà a pija la mozzarella momente m’arrotano.

–       Penza tu, noi vecchi se movemo a piedi e quèstòro cò lì cammi, pure dentro le mura. N’ha visto che maghine che c’hanno?

–       Ebbè, che nu lo sae? la funzione vera de stè maghine è quella dè mostrà all’antri che uno è così pieno de quatrini tanto che li po’ buttà via.

–       Lascia perde, non me fà parlà! ‘L quatrine, robba che ‘n vale gnente, carta straccia che parecchie vorte è solo su li compiute e su li teliggiornali.  Què penzano che li sordi so ‘l valore de tutto,   quanno la ricchezza e ’l valore dè ‘n popolo dovrebbero essa le bestie che pascolano, li boschi, la gente che lavora, che pesca, la storia e li monumenti. Noi potemo campà de quello. ‘Nvece pensamo a la carta, quella che serve pè fa veda  la ricchezza e che n’è antro che lo strumento con cui rubbi ‘l lavoro dell’antri. Pensa se tutti li sordi d’itaglia burciassero all’impruviso. Semo poveri? No! La ricchezza che c’èmo è ancora lì, li stessi pascoli, li stessi monumenti, le stesse fregne de prima.

–       Mica te capisco sa, pari stròlico, què sò troppe cose pè uno c’ha zappato e bbasta ne la vita.

–       Manco io le capisco. Io capisco solo che je corrono tutti dietro. Basta vede quello ch’è successo cò l’inglesi che so usciti dall’Europa. Pareva che doveva crollà pure ‘l cibborio e ‘nvece so crollati tutti l’altri. Noi più de tutti. E la cosa più brutta lo sae qual è?

–       No dimme.

–       Che tutti vonno fa veda che ‘l quatrine ce l’hanno pure senn’è vero. La gente fa li debbiti p’hannà al mare o pè comprasse le cose. Li debbiti. Fosse pè mmè io li debbiti l’eviterei pè legge. Lo poi pagà, lo piji, sennò t’attacchi. Perché ‘l mejo modo de usalla stà carta è quella de buttalla via appena possibile.

–       Ma che dichi? N’è possibile? E poi? E poi vojo proprio ride…

–       Pensa tu’nvece, che bello! La ricchezza vera sarebbe in quello che uno costruisce, nò in quello che teni dentro li materazzi. E allora si che ‘nce sarebbe più pericolo che se crolla ‘l monte dè paschi vene ggiù pure  la crocetta!

–       Già, l’altro ggiorno ‘l tiliggiornale ha detto che la borza de milano ha perzo più del 10 per cento e dicevano mille mila mijardi buttati. Ma de chi cazzo so stì sordi? Chi ce l’ha? Da do vengono?

–       Vecchio mio, so de tutti, un po’ tui e ‘n po’ mii. Quelli che ce l’hanno e lo sanno fa, stà tranquillo non perdono mai. ‘l gioco è tutto lì: falli passà de mano. Perché tu lavori nà vita e poi li tedeschi te dicono che se la banca fallisce l’ha da pagà tu..

–       Què è? Ma lete…

–       No paja… perché dice che cò la finanza gni tanto c’hanno bisogno de na doccia fredda, pè falli guarì dalla contentezza.

–       E’ lo so.. ma qualcosa ‘n và..

–       Perché?

–       E troppe n’èmo fatte de docce fredde quell’ò, troppe n’emo fatte.

–       …

–       …

–       E quant’ancora toccherà fanne..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...