Mandela day

Nelson-Mandela-tribute-2

Oggi i grandi della terra renderanno omaggio ad un grandissimo uomo. Tutti collegati in mondovisione, le immagini arriveranno dal Sudafrica, dove il popolo del mondo riceverà la sua dose di buone emozioni nel ricordare un grande politico, una figura universale, un mentore, un esempio. Anche l amia gola sopporta un peso enorme nel contemplare persone accomunate da un unico desiderio, essere li a rendere omaggio a Madiba.

Il tutto mentre a Torino, la gente con i forconi in mano inveisce contro i nostri politici al grido di “LADRI, LADRI!”.

Paragoni infelici, improponibili, specie nello scenario di saltimbanchi, di ruffiani, buffoni e ballerine delle peggiori virtù italiche. Paragoni, ahimè ricercati da tutti, da tutti quelli che vorrebbero emozionarsi ancora per una persona, per un leader vero, per uno STATO vero, non considerato più come un NEMICO.

Il risultato è sempre lo stesso: la politica e i cittadini sono sempre più distanti. Ascoltare modalità di pagamento di nuove tasse è sempre più ridicolo, anacronistico e quanto mai complicato. La politica è così incapace di vivere la realtà, così distante dalle necessità della gente comune che ormai, in ogni occasione, qualsiasi cosa dica o faccia è una emerita stronzata.
In un paese normale, non saremmo ancora qui a parlare di IMU (grazie a Berlusconi e ai suoi amichetti/e) o di come cazzo si chiama la nuova tassa, ma ci saremmo tirati su le maniche e avremmo stilato una VERA Legge elettorale, senza sottacere interessi o dinamiche del momento, avremmo pensato ad una VERA politica fiscale, senza pensare a NON Ledere i soliti noti e avremmo riorganizzato l’affare pubblico ad una vera e propria AUSTERITA’, tutto iniziando dalla testa, da quell’esempio che da decenni non danno più.
E pensare che, dopo “mani pulite“, un paese normale, avrebbe imparato a non fare più gli stessi errori. In un paese come il nostro, “mani pulite” ha invece insegnato come farlo ancora senza curarsene, come farlo non per le briciole, ma molto peggio (o meglio, dipende da che punto di vista si utilizza).
C’è una sola cosa che mi viene in mente.
Ci meritiamo tutto. Ci meritiamo la fila e la prepotenza, l’ingiustizia e le vessazioni, le angherie, l’inciviltà, i rifiuti sotto terra, l’obolo a tutti e perchè no anche a quelli che non c’entrano, ci meritiamo le tasse sull’aria e sul pane, sulla benzina e sull’eritrea,  di morire di cancro per mozzarelle ai metalli, ci meritiamo la protezione civile, il G8 in sardegna, il cucù alla Merkel,  i due marò in India, ci meritiamo le buche, barbara d’urso e celentano, ci meritiamo i morti per strada, i bambini violentati, l’acido sulle donne, il femminicidio, i suicidi, gli stranieri violenti, ci meritiamo la mafia la camorra, lo stato peggio di loro, il bunga bunga, le aiuole con la cacca, i tifosi arrestati, la nebbia, il festival di sanremo e le primarie, la rai e l’alitalia. Ci meritiamo tutto. Anche Scilipoti e Razzi. Siamo COGLIONI NOI!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...